A Parma verrà prodotto il nuovo farmaco contro HIV

GlaxoSmithKline, azienda farmaceutica internazionale basata sulla ricerca, ha inaugurato un nuovo impianto di 1.500 mq nello stabilimento a San Polo di Torrile, in provincia di Parma.

373

L’azienda Gsk, attiva nel settore farmaceutico, ha inagurato il nuovo stabilimento a San Polo di Torrile. La struttura è ampia 1.500 metri quadrati e ha un valore di 30 milioni di euro. E’ stata costruita velocemente – poco più di un anno – ed è dedicata alla produzione e al confezionamento di fostemsavir, un farmaco per l’infezione da virus Hiv.

Nato nel 1984, il sito produttivo di Parma è specializzato nell’introduzione di nuovi prodotti e nella fornitura a livello mondiale di una serie di farmaci fra cui i recenti anticorpi monoclonali belimumab e mepolizumab. Con oltre 640 collaboratori che lavorano nel sito in diverse aree, lo scorso anno Parma ha prodotto 110 milioni di unità, destinate a 120 mercati in tutto il mondo.

Il Gruppo Gsk è presente in Italia da oltre un secolo, in continua evoluzione: dal 1904 a Siena, dal 1932 a Verona e da 34 anni a San Polo di Torrile. Lo stabilimento parmense fu acquisito per far fronte alla crescente domanda farmaceutica globale. Sono infatti ben quattro i prodotti – attesi sul mercato globale tra il 2019 e il 2025 – che Parma si prepara a produrre, in aree come l’oncologia, l’HIV, le malattie rare.

Nel 2017 ha eseguito 4500 ordini, servito 120 mercati, realizzato 76 milioni di fiale, 20 milioni di flaconi liofilizzati, 5 milioni di prodotto intranasale e 7,5 milioni di compresse e capsule.