Addio a Marella Agnelli

E' morta a Torino all'età di 92 anni Marella Agnelli Caracciolo di Castagneto, moglie dell'"Avvocato" Giovanni Agnelli.

219

Nata a Firenze da una famiglia dell’antica aristocrazia napoletana, in gioventù vive in diversi paesi d’Europa al seguito del padre diplomatico, Filippo Caracciolo di Castagneto. La madre Margaret Clarke era statunitense di Peoria (Illinois). Un suo fratello, Carlo Caracciolo, è stato fondatore insieme con Eugenio Scalfari del gruppo editoriale l’Espresso-La Repubblica. Un altro fratello, Nicola Caracciolo, è giornalista, studioso di storia contemporanea e autore televisivo.

Il 19 novembre 1953 Marella Caracciolo sposa Gianni Agnelli nel castello di Osthoffen, a Strasburgo, in Francia, dove il padre era il rappresentante diplomatico italiano presso il Consiglio d’Europa.

Nel 1973 intraprende la carriera di designer di alta moda, specializzandosi in particolare nella realizzazione di disegni per stoffe d’arredamento.

Il successo nella carriera le ha meritato negli Stati Uniti il prestigioso premio «Product Design Award of the Resources Council Inc.», conferitole nel 1977.

La sua eleganza nel vestire, invece, l’ha portata a comparire nella Hall Of Fame delle rivista Vanity Fair, insieme con il marito Gianni Agnelli e al nipote Lapo Elkann.

Appassionata di giardinaggio, è nota per aver curato la progettazione di giardini nelle sue dimore, Villa Frescot sulla collina di Torino e Villar Perosa nei pressi di Torino e quella di Marrakech in Marocco, dove viveva stabilmente dal 2005.

Presidente Onorario Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli. E’ stata membro dell’International Board of Trustees del Salk Institute di San Diego (California) e dell’International Council of the Museum of Modern Art di New York. E’ stata inoltre vicepresidente del Consiglio di Palazzo Grassi a Venezia, nonché presidente de “I 200 del FAI” di Milano e dell’Associazione degli Amici Torinesi dell’Arte Contemporanea di Torino. E’ stata vicepresidente della Commissione Nazionale dei Collegi del Mondo Unito. Nell’ottobre 2000 è stata insignita del titolo di “Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”.

Madre di Edoardo e di Margherita Agnelli, aveva otto nipoti (tutti figli di Margherita) e sei bisnipoti.

È morta nella sua casa di Torino il 23 febbraio 2019, dopo una lunga malattia.