America Latina: la pandemia causa un aumento dei livelli di povertà senza precedenti

Il un nuovo rapporto ECLAC stima che il numero totale di persone povere abbia raggiunto i 209 milioni

211

La povertà e la povertà estrema hanno raggiunto livelli nel 2020 in America Latina che non sono stati osservati negli ultimi 12 e 20 anni:

Si può notare anche  un peggioramento degli indici di disuguaglianza, dell’occupazione e partecipazione al lavoro in particolare tra le donne.

Secondo le nuove proiezioni ECLAC, in conseguenza della forte recessione economica nella regione, che registrerà un calo del PIL del -7,7%, si stima che nel 2020 il tasso di povertà estrema si sia attestato al 12,5% e la povertà ha raggiunto il 33,7% della popolazione. Ciò significa che il numero totale di poveri ha raggiunto i 209 milioni alla fine del 2020, 22 milioni in più rispetto all’anno precedente. Di questo totale, 78 milioni di persone sono in condizioni di estrema povertà, 8 milioni in più rispetto al 2019.

Il documento indica anche i divari tra i gruppi di popolazione: la povertà è maggiore nelle zone rurali, tra le ragazze, i ragazzi e gli adolescenti; indigeni e afro-discendenti; e nella popolazione con livelli di istruzione inferiori.