Antartide: lo scioglimento dei ghiacciai sarà più lento del previsto

Le proiezioni effettuate nel recente passato prevedevano una perdita di massa addirittura accelerata per i prossimi anni

355

Stando ai nuovi dati ottenuti dal satellite CryoSat-2 dell’Agenzia Spaziale Europea, l’assottigliamento del ghiacciaio di Pine Island, il più grande presente in Antartide, nei prossimi anni dovrebbe avvenire molto più lentamente del previsto. Si tratta di un risultato a sorpresa, visto che questo nuovo trend contraddice quanto osservato in passato; per questo motivo gli esperti dovranno ora comprendere quali fattori abbiano portato a modelli differenti e in che modo Pine Island sia destinato ad evolversi nei prossimi anni.

Le proiezioni effettuate nel recente passato prevedevano una perdita di massa addirittura accelerata per i prossimi anni, ecco perché i risultati ottenuti dall’Università di Bristol e pubblicati su Nature Geoscience appaino particolarmente sorprendenti. I nuovi modelli si basano sull’analisi dei dati del satellite CryoSat-2 dell’Esa, che da 10 anni monitora i ghiacci antartici: secondo queste inedite proiezioni l’assottigliamento di Pine Island proseguirà anche in futuro, ma a ritmi decisamente più moderati rispetti a quelli previsti in precedenza.