Canale d’Agordo ricorda i 40 anni dall’elezione di Papa Luciani

Tre giorni di festa a Canale d’Agordo per i 40 anni dall’elezione di Papa Luciani

308

Sono iniziate nel Veneto e in tanti luoghi d’Italia le celebrazioni per i 40 anni dall’elezione al soglio pontificio di Papa Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani. Da Nord a Sud si ricorda la figura del “Papa del sorriso”, che nei soli 34 giorni del suo pontificato (compreso quello della morte) riuscì a dare un forte impulso di cambiamento alla Chiesa.

Tra le manifestazioni e le iniziative in agenda, spiccano quelle di Canale d’Agordo, suo paese natale in provincia di Belluno. Il momento più intenso, di una lunga lista che andrà avanti fino a dicembre, è previsto per oggi con la celebrazione della Santa Messa nella Piazza Centrale, ribattezzata Piazza Papa Luciani, alle 16.30, presieduta dall’arcivescovo di Trento monsignor Lauro Tisi.  A dare il via alla festa, questa sera alle 21.00, l’omaggio musicale nella Chiesa Arcipretale dove il prestigioso Complesso d’Archi del Friuli e del Veneto sotto la direzione del Maestro Guido Freschi eseguirà brani di Gounod, Haydn, Mozart, Respighi, Sofianopulo e Vivaldi a ricordo della grande passione per la musica di Albino Luciani.

Anima della commemorazione, oltre alla Fondazione a lui intitolata, sarà il Musal (Museo Albino Luciani) dove sono conservati tanti ricordi appartenuti al Pontefice veneto, tra cui il paio di occhiali da lui indossati, portati in dono da Roma proprio due anni fa per l’inaugurazione del Museo, dal cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin.