Che cos’è l’Amore?

L'Amore fa germogliare il seme delle nostre potenzialità

1758

“Che cos’è l’Amore?” forse sa raccontarlo meglio chi non lo ha. Ché chi lo vive quotidianamente spesso finisce con il darlo per scontato, senza più capacitarsi pienamente di quanto sia immensa la fortuna di aver ricevuto in dono quello che altro non è se non un Miracolo.

Ognuno di noi è, da solo, l’essenza del proprio essere: ciascuno racchiude in sé tutti gli elementi necessari a definirsi persona nella sua completezza.
Talvolta, però, tutte le piccole sfumature, che insieme danno il disegno di noi, sono disordinate in una specie di caos in cui risulta difficile dare il giusto ordine e un senso finito ai nostri pezzetti. Non è così semplice capire chi siamo veramente e quale sia il nostro ruolo rispetto a noi stessi, alla vita, agli altri.

Tutti abbiamo un’identità solo nostra, un piccolo patrimonio personale che ci rende unici e diversi da chiunque altro. Spesso però questo tesoro rimane nascosto, difficilmente interpretabile, chiuso in una sorta di mistero.
È proprio l’Amore il filo conduttore che unisce le parti e compone il disegno finale; è la struttura portante che salda le componenti, le irrobustisce nella sicurezza di radici profonde e le rende pronte ad esternarsi, in una forma compiuta e solida, che meglio resiste alla pesca alla cieca tra le carte delle “probabilità” e degli “imprevisti”.

L’Amore fa germogliare il seme delle nostre potenzialità, trasformandole in atto; fa crescere il nostro essere “in nuce”, il nostro stato embrionale, verso la maturità; completa le parti ancora mancanti, colora le zone d’ombra, trasforma lo schizzo in un quadro finito, l’abbozzo in un’opera d’arte.
E’ il collante che tiene uniti i frammenti, come tasselli di un puzzle, realizzando quell’immagine finale che lascia tutti a bocca aperta, per stupore e meraviglia, di fronte a dettagli nuovi, particolari che altrimenti non sarebbero mai emersi.

Ecco, se qualcuno mi chiedesse: “Cos’è l’Amore?”, io risponderei che l’Amore è quel tratto di lapis che unisce i puntini da 1 a 100.