Corridoio di trasporto multimodale panafricano: la visione della Ue

Alleanza Africa-Europa: la task force “trasporti” discute di come migliorare i collegamenti e stimolare gli investimenti

554

La nuova Alleanza Africa-Europa per la crescita e l’occupazione sostenibile si concentra su tre settori chiave: trasporto aereo, sicurezza stradale e connettività. A oggi, un risultato concreto dell’avvio della piattaforma ad alto livello è stato l’annuncio dei tre filoni di attività: individuare gli investimenti con un forte impatto sulla crescita e la creazione di posti di lavoro; analizzare i rischi degli investimenti energetici e proporre orientamenti per degli investimenti e un ambiente imprenditoriale sostenibili; stimolare gli scambi tra il settore privato africano e quello europeo. A Lipsia gli esperti dei due continenti si sono scambiati idee e proposte su come migliorare la connettività dei trasporti con l’Africa, stimolando gli investimenti in questo settore, al fine di sostenere lo sviluppo del corridoio di trasporto multimodale panafricano, correggerne le inefficienze, realizzare riforme strutturali.

La task force “trasporti”, istituita ad hoc, ha riunito i soggetti del settore energetico privato e pubblico di entrambi i continenti per promuovere il partenariato tra le imprese europee e africane. Essa contribuirà a creare maggiori opportunità nel campo degli investimenti nelle energie sostenibili in Africa e ad affrontare le nuove sfide contrastando i principali ostacoli esistenti. Gli obiettivi generali della piattaforma sono essenzialmente rivolte alla realizzazione delle riforme strutturali nel settore dei trasporti.

A questo riguardo proprio il commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc, ha detto: “La rete transeuropea, che collega le reti di trasporto stradali, ferroviarie, aeree e fluviali, può fornire indicazioni importanti per essere eventualmente replicata lungo i corridoi di trasporto africani. Lo scambio di conoscenze su come migliorare i collegamenti di trasporto e collegare meglio persone e imprese è l’esempio tipico di attività reciprocamente vantaggiosa che caratterizza l’Alleanza Africa Europa”.

“Un’infrastruttura di trasporto ben funzionante, che garantisca una connettività di qualità, sostenibile e affidabile, è essenziale per lo sviluppo, l’integrazione economica e la crescita – ha aggiunto il commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica – . La riunione di oggi costituisce un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento degli obiettivi dell’Alleanza Africa-Europa: promuovererà gli investimenti e creerà posti di lavoro in Africa. La prossima mossa sarà aumentare gli investimenti del settore privato in quest’ambito, caratterizzato da un’elevata domanda, grazie a un ambiente settoriale favorevole e migliorato, rispettando i principi di sostenibilità economica, ambientale e sociale”.