Costretta a una dieta vegana, una bimba diventa rachitica

Sidney, Australia: Due genitori dovranno scontare parecchi anni di carcere per lo stato di malnutrizione in cui versava la figlia.

290

La madre, 32 anni, e il padre, 34, hanno ammesso di aver causato “gravi danni” alla figlia, che, quando è stata trovata, pesava meno di cinque chili. I medici hanno giudicato la piccola pericolosamente sottopeso.

I genitori hanno provato a difendere la loro scelta e, soprattutto, a spiegare che se la bimba mangiava appena quei quattro prodotti era perché rifiutava di mangiare altro. L’hanno denita “schizzinosa”,  perché alla figlia avevano offerto più di una volta anche del riso, delle patate e del tofu, ma lei aveva rifiutato di mangiare.
I medici che hanno visitato la bambina hanno evidenziato enormi carenze nel suo organismo.

Rilevanti soprattutto le carenze di calcio, fosfato, vitamina B12, vitamina A, ferro e zinco. Anche la vitamina D – particolarmente importante per il benessere delle ossa – era, secondo i dottori, a livelli “inaccettabili”. Questa forte carenza, infatti, ha portato  la bimba a soffrire di rachitismo, malattia alle ossa causata proprio dalla malnutrizione.