Crescono le imprese femminili

Il mondo delle imprese femminili italiane al centro dell'edizione TDlab 2018

540

Un’occasione per un confronto tra mondo accademico, politico, istituzionale ed imprenditoriale su come la storia, le tradizioni tipiche e  le  eccellenze del nostro Paese possano contribuire alla definizione di strategie per la competitività delle imprese, trasformando lo straordinario potenziale della bellezza italiana in una risorsa strategica di sviluppo economico e sociale.

Durante l’evento sono stati presentati i risultati di una ricerca di Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Format dal titolo “Le imprese delle donne. Territorio, cultura e innovazione delle imprese al femminile del terziario italiano”.

In Italia cresce l’imprenditoria femminile, con un aumento di oltre 10.000 nuove imprese iscritte al Registro delle Camere di Commercio a fine 2017 rispetto all’anno precedente (quasi 30.000 in più rispetto al 2014), a rilevarlo è l’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere. A livello settoriale, le imprese femminili si concentrano in particolare nel settore turistico e in quello delle altre attività dei servizi all’interno delle quali l’apporto più consistente viene dalle prestazioni alla persona. In generale lo scorso anno, a crescere di più sono state le attività professionali, scientifiche e tecniche, alloggio e ristorazione, le attività artistiche, sportive e di intrattenimento.