Dl Liquidità: superate le 500mila domande arrivate al Fondo di Garanzia

74

Sono 523.354 per un importo di euro 24.555.364.155,88 le richieste di garanzie pervenute al Fondo di Garanzia nel periodo dal 17 marzo al 4 giugno 2020, lo comunicano il Ministero dello Sviluppo Economico e Mediocredito Centrale.

Di queste domande:

  • 520.431 sono quelle pervenute ai sensi del decreto Cura Italia e Liquidità per un importo di euro 24.237.707.561,27, in particolare:
    • 475.922 operazioni riferite a finanziamenti fino a 25 mila euro, con copertura al 100% per un importo finanziato di euro 9.746.151.899,30, per i quali l’intervento del Fondo è concesso automaticamente e possono essere erogati senza attendere l’esito definitivo dell’istruttoria da parte del Gestore;
    • 686 operazioni di riassicurazione con copertura al 100% per finanziamenti di durata fino a 72 mesi;
    • 112 operazioni con copertura del garante fino al 100% e copertura la 90% del Fondo;
    • 13.795 operazioni di garanzia diretta con copertura al 90% per finanziamenti di durata fino a 72 mesi;
    • 14.319 operazioni di garanzia diretta, con percentuale di copertura all’80%;
    • 7.969 operazioni di riassicurazione, con percentuale di copertura al 90%;
    • 3.176 di rinegoziazione e/o consolidamento del debito con credito aggiuntivo di almeno il 10% del debito residuo e con incremento della percentuale di copertura all’80% o al 90%;
    • 186 riferite a imprese small mid cap con percentuale di copertura all’80% e al 90%;
    • 4.266 con beneficio della sola gratuità della garanzia, che a normativa previgente erano a titolo oneroso;
  • 2.923 ai sensi della previgente normativa.

In relazione alle operazioni di rinegoziazione e/o consolidamento, ammissibili ai sensi del decreto Cura Italia e Liquidità, l’incremento del credito aggiuntivo è del 63,3%, passando da € 395,3 milioni a 645,5 milioni di euro.