Elezioni Europee, Lega primo partito, il Pd supera M5s.

In Europa tengono i partiti europeisti.

550

In Europa tengono i partiti europeisti.

Mentre in Italia la Lega è il primo partito sopra il 34%. Il Pd secondo partito al 22,8% sopra M5s che si attesta al 17%. Fi  all’8,6% e Fratelli d’Italia al 6,4%. ‘

Restano esclusi, perché non hanno superato la soglia di sbarramento del 4 per cento, +Europa-Italia in Comune (al 3,1); Europa Verde al 2,3; La Sinistra all’1,7; Partito comunista 0,88; Partito animalista 0,6.

A Livello di Macro Regioni, la Lega conquista 3 circoscrizioni su 5, domina soprattutto nel Nord-Est ma anche nel Nord-Ovest e nel Centro Italia (i 5Stelle resistono solo al Sud e nelle isole).

Inoltre, sempre la Lega diventa il primo partito nelle Marche in Umbria e nel Lazio. Unico neo, le grandi città: da Roma a Milano, da Torino a Firenze, a vincere è il Pd.

Però, nonostante questi dati, l’aggressione sovranista alle istituzioni europee è fallita. E di questo se ne renderà presto conto anche Salvini che comunque al momento ha dichiarato: “A livello nazionale non cambia nulla”.

Il segretario Pd Nicola Zingaretti. invece si dice: “Molto soddisfatti per l’esito elettorale, la scelta della lista unitaria è stata vincente. Il bipolarismo è tornato a essere centrato sulla presenza del Pd”.

Mentre Andrea Orlando rilancia dichiarando: “Il Partito democratico c’è, è in campo, è la forza sulla quale costruire l’alternativa”.