Enrico Letta: “l’Italia rischia di diventare debolissima”

151

Durante la presentazione del suo libro ‘Ho imparato’ nella sede della Caritas di Roma Enrico Letta fa l’analisi sull’appuntamento alle urne per i cittadini europei.

“I partiti al governo porteranno dei rappresentanti nella minoranza del Parlamento europeo. L’Italia rischia di essere debolissima in tutti i partiti della maggioranza mentre finora siamo stati fortissimi. L’Italia viene da un tempo felice. Non c’è mai stato infatti un momento come quello attuale, in cui abbiamo tre personaggi italiani nei posti chiave: Federica Mogherini, Mario Draghi e Antonio Tajani. Di colpo perderemo tutte queste figure”.

E poi “se si rompe con la Francia si deve dire qual è l’alternativa. Ad ottobre si deciderà il successore di Draghi, la scelta sarà fra il governatore della banca francese e quello tedesco. Una Europa senza Italia è un’altra cosa. Per me è una battaglia culturale dura”.

Infatti “La vera chiave del futuro sarà quella di capire che fra gli italiani e gli svedesi, fra i francesi e gli spagnoli non c’è alcuna differenza sostanziale. Abbiamo bisogno di essere uniti perché siamo portatori di valori universali. Non condividiamo tutto quello che fa l’Europa ma se siamo all’interno dobbiamo ringraziare De Gasperi. Il futuro può essere positivo se ne siamo consapevoli”.