Entro 10 anni la Cina vuole costruire una base di ricerca sulla Luna

Dopo il successo della missione Chang’e-4, la Cina non vuole più fermarsi e annuncia la costruzione di una base di ricerca nel Polo Sud della Luna.

509

Dopo il successo della missione Chang’e-4, la Cina non vuole più fermarsi e annuncia la costruzione di una base di ricerca nel Polo Sud della Luna. Lo ha dichiarato Zhang Kejian, capo dell’agenzia spaziale cinese Cnsa (China National Space Administration), durante il discorso inaugurale della cerimonia di apertura del China’s Space Day a Changsha, capoluogo della provincia di Hunan, nella Cina centrale.

Come ha dichiarato Zhang, l’obiettivo dell’agenzia spaziale è quello di lanciare la prima missione con astronauti diretti verso la stazione lunare entro dieci anni. Nel frattempo, dopo aver raggiunto con successo il lato oscuro della Luna, la Cina vuole continuare con lo studio del satellite terrestre e prevede per la fine del 2019 il completamento della missione Chang’e-5, il cui scopo sarà quello di raccogliere e riportare sulla Terra dei frammenti di superficie lunare, che saranno conservati in nuovi depositi realizzati ad hoc, tra cui quello di Shaoshan, città natale del defunto leader cinese Mao Zedong. Infine, Zhang ha annunciato che la prima sonda cinese diretta verso Marte partirà nel 2020.