Erasmus, a partire sono soprattutto le ragazze

L'Erasmus è soprattutto un affare femminile: lo rivelano gli ultimi dati del rapporto Indire sul programma di scambio culturale europeo.

21

L’Erasmus è soprattutto un affare femminile: lo rivelano gli ultimi dati del rapporto Indire sul programma di scambio culturale europeo. Nel 2017 in Italia ci sono stati 60mila studenti in arrivo e in partenza e, come emerge dallo studio, le studentesse sono la maggioranza (59%).

Dall’Italia invece sono partiti 36.000 studenti, mentre oltre 25.000 ragazzi hanno scelto l’Italia come sede della propria esperienza Erasmus. Quest’ultimo dato registra un aumento del 10% dell’Italia tra le preferenze degli studenti stranieri. Tra le motivazioni che spingono gli studenti stranieri nel Belpaese ci sono l’aspetto linguistico e culturale, ma anche l’offerta formativa delle università italiane.

Nell’anno accademico 2018/2019 la richiesta di borse di studio Erasmus aumenterà del 10% sia per lo studio sia nel traineeship (ovvero l’attivazione di stage presso imprese o centri di formazione e di ricerca in uno dei Paesi Europei che partecipano al Programma). Il budget a disposizione per l’Italia è di 76.017.802 euro. Verrà introdotto il tirocinio extraeuropeo e il contributo in questi casi salirà a 700 euro al mese per chi parte, mentre sarà di 850 euro per chi arriva in Italia.