Germania: Il declino dell’Unione non si ferma

Un sondaggio pubblicato  dall'istituto demoscopico tedesco Insa dà l'Unione al 24,5 cento dei consensi

86

Un sondaggio pubblicato  dall’istituto demoscopico tedesco Insa dà l’Unione al 24,5 cento dei consensi, ossia mezzo punto percentuale in meno rispetto alla scorsa settimana. La medesima flessione è registrata dal Partito socialdemocratico tedesco (Spd), che con l’Unione forma la Grande coalizione al governo della Germania da marzo scorso. I socialdemocratici si attestano al 13,5 per cento.

I Verdi cedono un punto e scendono al 19 per cento, mentre Alternativa per la Germania (AfD), partito di destra che raccoglie consensi anche tra gli ambienti estremisti, rimane stabile al 16,5 per cento. Seguono la Sinistra e il Partito liberaldemocratico (Fdp), rispettivamente all’11 e 10 per cento.

Gli altri partiti tedeschi ottengono complessivamente il 5,5 per cento delle preferenze. Unione e Spd insieme si attestano al 38 per cento: in caso di nuove elezioni, la Grande coalizione non avrebbe quindi la maggioranza e per raggiungerla dovrebbe stringere un’alleanza con un altro partito. Una coalizione tra Unione, Verdi e Fdp avrebbe il 53,5 per cento, mentre un patto di governo tra conservatori, socialdemocratici e verdi raggiungerebbe il 57 per cento. Una coalizione tra Unione, Spd e Fdp si fermerebbe, infine, al 48 per cento con un esecutivo in lieve minoranza.