Giuseppe De Mita: sul DEF lo scontro tra lega e M5S non coincide con i veri interessi popolari

"Ci sono grumi di interesse che lottano per le risorse economiche. Questo non costruisce una condizione di riequilibrio delle diseguaglianze, questo significa solo crearne di nuove". 

378

Giuseppe DE MITA, fondatore del movimento commentando il Def a margine dell’iniziativa “In nome del Popolo Sovrano! L’equivoco tra Popolari, Populisti e Popolani“, ha dichiarato:

“Ci sono grumi di interesse che lottano per le risorse economiche. Questo non costruisce una condizione di riequilibrio delle diseguaglianze, questo significa solo crearne di nuove”.

La discussione, promossa da Giuseppe De Mita aveva però anche l’intento di aprire un dibattito sul piano più generale all’interno delle esperienze provenienti dal popolarismo e dall’area di centro

“A noi era chiaro già tempo – sottolinea il fondatore de “L’Italia è Popolare” -, forse da un decennio, che montava una condizione per la quale il distacco tra i problemi reali e la sovrastruttura burocratica della democrazia era tale da determinare un cortocircuito e questo spiega la rabbia.

Il punto è – ha concluso De Mita – se questi rombi di motore potenti che provengono anche in maniera insolente e arrogante da parte di Lega e M5S siano la risposta alle vere esigenze del popolo”.