Gli integratori alimentari non hanno finalità di cura.

L’impiego di integratori per risultare sicuro e adatto alle specifiche esigenze individuali, deve avvenire in modo consapevole

360

Gli integratori alimentari sono alimenti presentati in piccole unità di consumo come capsule, compresse, fialoidi e simili. Si caratterizzano come fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze ad effetto “fisiologico” che non hanno una finalità di cura, prerogativa esclusiva dei farmaci, perché sono ideati e proposti per favorire nell’organismo il regolare svolgimento di specifiche funzioni o la normalità di specifici parametri funzionali o per ridurre i fattori di rischio di malattia”. È quanto rimarca il Ministero della Salute nel suo Decalogo per un’assunzione corretta degli integratori alimentari.

“L’impiego di integratori – precisa il Ministero – , per risultare sicuro e adatto alle specifiche esigenze individuali, deve avvenire in modo consapevole e informato sulla loro funzione e sulla valenza degli effetti svolti, senza entrare in contrasto con l’esigenza di salvaguardare abitudini alimentari e comportamenti corretti nell’ambito di uno stile di vita sano e attivo”.