I giorni della violenza e dell’attesa. Brescia cattolica e il dramma di Aldo Moro

Il video sarà preceduto da un breve intervento degli organizzatori della serata e dell’autore del libro.

264

Ricorre il 16 marzo 2021 il 43° anniversario del rapimento dell’on. Aldo Moro e della barbara uccisione degli uomini della sua scorta. A ricordo di quel tragico episodio si è pensato, in collaborazione con il Ce.Doc. – Centro Documentazione sul movimento cattolico, di riproporre, martedì 16 marzo alle ore 20,30 il video della presentazione del libro di Michele Busi I giorni della violenza e dell’attesa. Brescia cattolica e il dramma di Aldo Moro – edizione GAM – (pp. 320, edizione 2020, € 15,00) tenutasi nel corso della rassegna della Microeditoria di Chiari con la partecipazione di Mons. Gabriele Filippini, responsabile diocesano per la cultura e già direttore della “Voce del Popolo” di Brescia.

Il video sarà preceduto da un breve intervento degli organizzatori della serata e dell’autore del libro.

Il volume si sofferma sulle reazioni del mondo cattolico bresciano – in particolare dell’associazionismo ecclesiale e civile, oltre che del partito della Democrazia Cristiana – nel corso del sequestro Moro. Il lavoro è suddiviso i due parti: la prima ripercorre la cronaca di quei drammatici 55 giorni, con alcuni estratti degli interventi dei protagonisti del mondo civile ed ecclesiale bresciano; la seconda parte riporta integralmente tali interventi. Dalle pagine, meditate e sofferte, emergono alcune lezioni che racchiudono il messaggio perenne di Aldo Moro. Tutti gli interventi, pur diversi nello stile e così genuini nella sincerità, sottolineano come l’ideale del movimento cattolico non era l’egemonia politica a tutti i costi, ma il servizio della comunità in spirito di solidarietà cogli oppressi. Il vero cristiano è colui che sacrifica un po’ del suo tempo, delle sue energie, delle sue risorse per la crescita della comunità civile.

La manifestazione sarà in diretta sul canale Facebook

 https://it-it.facebook.com/rassegnamicroeditoria

e sul canale youtube  Microeditoria TV

https://www.youtube.com/channel/UCidvR_CRRnHdfcQfjXFQ4nA