Il debito dell’Italia nei confronti della BCE si avvicina ai 500 miliardi di euro

Il debito dell'Italia nei confronti della Banca centrale europea (Bce) nel corso di questa estate arriverà a raggiungere i 500 miliardi di euro

60

Il debito dell’Italia nei confronti della Banca centrale europea (Bce) nel corso di questa estate arriverà a raggiungere i 500 miliardi di euro: lo rileva il quotidiano britannico “The Financial Times”, in un articolo pubblicato il 9 luglio in cui si sottolineano i persistenti squilibri finanziari nell’eurozona.

La questione della coesione dell’eurozona, sostiene il “Financail Times”, tornerà d’attualità il prossimo autunno, quando il nuovo governo populista ed euroscettico dell’Italia dovrà presentare alla Commissione europea la sua Legge di stabilità: l’arrivo al governo della coalizione M5s-Lega, ricorda il giornale, già nel maggio scorso provocò un’ondata di fughe di capitali dall’euro, con gli investitori spaventati dal possibile rischio politico che la situazione a Roma avrebbe potuto riverberare sul resto del continente. I banchieri centrali europei, annota il “Financial Times”, considerano l’aumento degli squilibri nella bilancia di questi pagamenti come una naturale conseguenza del programma di “quantitatie sharing”, con cui la Bce ha finora immesso 2,4 mila miliardi di euro per consentire alle banche centrali nazionali di acquistare dagli investitori soprattutto titoli di Stato dei rispettivi paesi.