Il gioco delle tre carte

Cassa depositi e prestiti Immobiliare supporterà il Comune di Napoli nella valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Amministrazione favorendo l’avvio di programmi di rigenerazione urbana

101

Articolo già apparso sulle pagine di Servire l’Italia a firma di Alessandro Corneli

Il Gruppo Cassa depositi e prestiti e le sue società partecipate, Fincantieri, Italgas, Snam e Terna, hanno sottoscritto con il Comune di Napoli e con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale (ADSP), un protocollo di intesa che prevede azioni integrate per lo sviluppo della città e dell’area metropolitana partenopea. Con la firma di ieri, le società del Gruppo s’impegnano ad affiancare le istituzioni e il tessuto produttivo attraverso attività supporto finanziario al Comune, implementazione delle infrastrutture, incremento immobiliare, azioni di sviluppo per le imprese.

Cassa depositi e prestiti s’impegna a valutare l’eventuale richiesta di rinegoziazione dei prestiti concessi in favore del Comune di Napoli per poter liberare rapidamente risorse finanziarie da destinare all’estinzione anticipata di contratti derivati e alla realizzazione di investimenti a supporto del territorio. Tra i diversi obiettivi dell’accordo vi è quello di mettere a disposizione del Comune e di ADSP il know-how tecnico e le capacità di progettazione di interventi infrastrutturali, finanziamenti a favore di soggetti privati per la realizzazione di operazioni di interesse pubblico, nonchè servizi di assistenza e consulenza nell’attuazione degli interventi infrastrutturali.

Gli ambiti d’intervento riguarderanno la mobilità sostenibile a gas naturale e biometano, la crescita delle aree portuali con il potenziamento delle infrastrutture navalmeccaniche in concessione nell’area di Castellammare di Stabia, le reti di connessione a sostegno di interventi per migliorare la qualità dei servizi di distribuzione gas e di trasmissione della rete elettrica, la transizione energetica volta alla riqualificazione energetica nell’ambito di progetti di recupero di quartieri o aree urbane.

Cassa depositi e prestiti Immobiliare supporterà il Comune di Napoli nella valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Amministrazione favorendo l’avvio di programmi di rigenerazione urbana. A questo proposito vi è l’impegno a sviluppare il progetto di riqualificazione dell’ex Manifattura Tabacchi con investimenti iniziali pari a circa 60 milioni di euro. Il progetto di valorizzazione teso a garantire un nuovo ambito urbano nella zona orientale di Napoli, comprende importanti opere di urbanizzazione, oltre alla realizzazione di una caserma dei Carabinieri, importante presidio di legalità in un contesto sensibile sotto il profilo della sicurezza pubblica.

Cdp Immobiliare, il Comune di Napoli e l’ADSP s’impegnano inoltre a collaborare all’elaborazione di studi e proposte progettuali relativi al complesso monumentale dell’Albergo dei Poveri, al complesso immobiliare storico termale “Parco delle Terme di Agnano” e agli ex Magazzini generali. Al fine di supportare il tessuto imprenditoriale e favorirne l’accesso al credito, Cdp si impegna a valutare l’attivazione di strumenti di garanzia anche di portafoglio a favore delle Pmi e a promuovere canali alternativi di finanziamento anche mediante operazioni di cartolarizzazioni, assistite da garanzie a valere su risorse pubbliche, sia nazionali che comunitarie. Per potenziare il supporto al tessuto imprenditoriale e rafforzare la collaborazione con le istituzioni locali, Cdp si impegna a valutare inoltre il potenziamento della propria sede già presente nel capoluogo campano.