Il mese scorso è stato il secondo ottobre più caldo mai registrato

406esimo mese consecutivo con temperature, almeno nominalmente, superiori alla media del XX secolo

522

Secondo l’ultimo rapporto dei National centers for environmental information della National oceanic and atmospheric administration (Noaa), il mese scorso è stato il secondo ottobre più caldo mai registrato e il 2018 è già il quarto anno più caldo al mondo.

“Inoltre – dicono gli scienziati Usa – gli ultimi cinque ottobri (2014-2018) sono stati i 5 ottobri più caldi mai registrati”. Come se non bastasse per dimostrare che il riscaldamento globale è in corso, ottobre 2018 ha segnato il 42esimo ottobre consecutivo e il “406esimo mese consecutivo con temperature, almeno nominalmente, superiori alla media del XX secolo”.

Nel mese scorso gli aumenti più elevati delle temperature rispetto alla media sono stati registrati in alcune parti dell’Atlantico e dell’Oceano Indiano, in Alaska, nei mari di Bering e di Barents, nella Russia centrale e orientale, nell’Australia settentrionale e nell’Africa centrale.

Sulle superfici terrestri continentali, gli aumenti più importanti di temperature sono stati registrati nell’emisfero settentrionale, in particolare nella Russia centrale e orientale e in Alaska, mentre in gran parte del Canada, in alcuni degli Stati Uniti contigui settentrionali e nella Cina centrale ci sono state temperature inferiori o inferiori alla media.

Per l’Europa e l’Asia quello del 2018 è stato il terzo ottobre più caldo. Nel frattempo, mentre la temperatura di ottobre del Nord America è stata leggermente sotto la media per la prima volta dal 2009.