Il New Hampshire abolisce la pena di morte

Il New Hampshire diventa il ventunesimo stato Usa ad abolire la pena di morte. Il Senato infatti ha votato contro il veto posto dal governatore repubblicano Chris Sununu.

829

Il New Hampshire diventa il ventunesimo stato Usa ad abolire la pena di morte. Il Senato infatti ha votato contro il veto posto dal governatore repubblicano Chris Sununu.

C’erano stati altri tentativi per abolire la pena di morte nel New Hampshire, ma già una volta un governatore aveva annullato il voto del parlamento dello Stato e nel 2014 l’abolizione non era passata perché il voto finale era stato in pareggio (tied vote).

Si tratta di un evento storico e di un voto bipartisan, repubblicani e democratici insieme, che è cresciuto attorno all’opera instancabile di un deputato democratico, Renny Cushing, uno dei fondatori del movimento Murder Victims’ Families for Human Rights, che unisce famiglie delle vittime contro la pena capitale. Renny Cushing perse suo padre, assassinato in una rapina nel 1988, e non ha mai smesso di lavorare per la fine della pena di morte, come unica via efficace anche per la guarigione dal dolore delle famiglie delle vittime, al posto di una giustizia-vendetta che aggiunge morte ad altre morti già avvenute, senza mai potere restituire la vita.

C’è comunque da dire che nNel New Hampshire l’ultima esecuzione risale al 1939 e attualmente nel braccio della morte si trova solo un detenuto condannato per l’uccisione di un poliziotto.