La Banca centrale europea lascia invariati i tassi di interesse

Lo ha annunciato il presidente della Bce, Mario Draghi

760

La Banca centrale europea ha (Bce) ha deciso di mantenere invariati tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la stessa Bce invariati rispettivamente allo 0,0 allo 0,25% e al -0,4 per cento.

Lo ha annunciato il presidente della Bce, Mario Draghi, durante una conferenza stampa tenuta ieri, 24 gennaio, all’Eurotower. Draghi ha aggiunto che i tassi della Bce rimarranno invariati “almeno fino all’autunno del 2019”, si legge sul quotidiano tedesco “Handelsblatt”.

Durante la conferenza stampa, Draghi ha inoltre avvertito che aumentano i rischi per i mercati finanziari, con “continue incertezze, soprattutto in termini di fattori geopolitici, e la minaccia del protezionismo che stanno pesando sul clima dell’economia” dell’Eurozona, caratterizzata da una crescita “più lenta”.