La classifica della qualità dei servizi erogati nel settore sanitario

Sulla base della griglia Lea anno 2016, ultimo anno per il quale risulta completato il procedimento di verifica annuale

541

Il ministero della Salute ha stilato la prima classifica per la “Definizione dei criteri di qualità dei servizi erogati, appropriatezza ed efficienza, per la scelta delle Regioni di riferimento ai fini della determinazione dei costi e fabbisogni standard nel settore sanitario” per il 2019 che ha come riferimento i risultati finali 2016, su cui le Regioni si confronteranno in sede tecnica il prossimo 14 gennaio.

Sulla base della griglia Lea anno 2016, ultimo anno per il quale risulta completato il procedimento di verifica annuale, e dei risultati di esercizio valutati dal Tavolo Adempimenti relativo al 2016, non essendo ancora concluso l’accertamento da parte del Tavoli tecnici dei risultati relativi alla chiusura del secondo esercizio (e del terzo esercizio) precedente a quello di riferimento, solo 6 Regioni secondo il ministero risultano avere i requisiti previsti: Piemonte, Umbria, Emilia Romagna, Marche, Veneto e Lombardia. Ma come detto solo le prime 5 saranno considerate ai fini della selezione delle tre benchmark.