La Francia ritira le protesi al seno per il rischio di tumore

L'agenzia non raccomanda però l'espianto preventivo per le donne che hanno tali protesi. 

813

L’agenzia sanitaria francese per la sicurezza dei prodotti medici ha deciso di ritirare dal mercato un tipo di impianto di protesi mammarie con superficie ricoperta da poliuritene, per il rischio connesso con l’insorgenza di una rara forma tumorale.

L’agenzia non raccomanda però l’espianto preventivo per le donne che hanno tali protesi.

La misura decisa dall’agenzia sanitaria francese (Ansm) prevede il divieto di immissione di tali protesi sul mercato, il divieto di distribuzione e utilizzo e il ritiro delle protesi presenti. La misura avrà effetto a partire dal 5 aprile. Nel 2017 il numero di donne portatrici di questo tipo di impianti mammari in Francia è stimato in 400mila. Dal 2011, afferma l’agenzia, 59 casi di ALCL associati a tali impianti mammari sono stati dichiarati in Francia.