L’europa lancia “Sure”, la cassa integrazione europea.

Aiuterà i Paesi più colpiti

102

La Commissione Europea “proporrà questa settimana un nuovo strumento per sostenere il lavoro a orario ridotto”, che si chiamerà ‘Sure’, grazie al quale “più persone manterranno il loro posto di lavoro durante la crisi provocata dal coronavirus e ritorneranno al lavoro a tempo pieno quando finirà, quando la domanda tornerà a salire e gli ordini ritorneranno”.

“Abbiamo imparato la lezione della crisi finanziaria”, continua, quando gli Stati che avevano strumenti simili sono stati capaci di ripartire più rapidamente, dato che le aziende non avevano dovuto licenziare dipendenti, mantenendo quindi intatto il loro potenziale produttivo. “E’ cruciale far ripartire il motore dell’economia senza ritardo” quando la crisi sarà finita.  Le aree di Milano e di Madrid, sottolinea von der Leyen, fanno parte della “spina dorsale dell’economia europea”.

Sure “aiuterà i Paesi più colpiti ed è garantito da tutti gli Stati membri: questa è la solidarietà europea in atto. E’ per l’Italia, per la Spagna, per gli altri Paesi e per il futuro dell’Europa”.