L’Europa secondo Confindustria e sindacati: no al Sovran-Populismo

60

Ieri, sul Sole 24 Ore, Sergio Fabbrini chiudeva il suo commento spiegando che la “adesione a quell’Appello è incompatibile con l’appartenenza, nel Parlamento europeo, a raggruppamenti partitici la cui missione è contrastarne gli obiettivi (come è il caso di entrambi partiti del governo italiano). L’interesse nazionale si difende con scelte chiare e non già con discorsi di convenienza”.
Molti, anche nel cosiddetto mondo cattolico, fanno finta di ignorare che il nesso Europa-libertà-progresso richiede scelte limpide, fuori da connubi, mascherati da equidistanza, con le forze sovraniste e populiste.

https://www.confindustria.it/wcm/connect/c19aa217-1ec5-423c-8e0e-802f96c788fe/Appello+per+l%27Europa_Confindustria_CGIL_CISL_UIL_8+aprile+2019.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=ROOTWORKSPACE-c19aa217-1ec5-423c-8e0e-802f96c788fe-mDZYLUm