L’ex consigliere di Trump Steve Bannon è stato arrestato con l’accusa di frode

Il sovranista beccato

297

L’ex capo stratega della Casa Bianca Steve Bannon è stato arrestato giovedì dopo essere stato accusato di aver frodato centinaia di migliaia di donatori attraverso la sua campagna di raccolta fondi “We Build the Wall”.

Bannon e tre dei suoi collaboratori sono stati incriminati dagli investigatori nel distretto meridionale di New York. I pubblici ministeri affermano che il gruppo di conservatori ha frodato i donatori, raccogliendo “più di 25 milioni di dollari per costruire un muro lungo il confine meridionale degli Stati Uniti”’.

Gli altri menzionati nell’atto di accusa sono Timothy Shea, Brian Kolfage, un veterano della guerra in Iraq e Andrew Badolato.

La campagna aveva lo scopo di raccogliere fondi per aiutare il presidente Donald Trump a mantenere la promessa della campagna di costruire un muro di confine mentre. secondo l’accusa,  ognuno degli imputati ha utilizzato in modo incompatibile con le rappresentazioni pubbliche dell’organizzazione” il denaro.

“Gli imputati hanno truffato centinaia di migliaia di donatori, capitalizzando il loro interesse nel finanziare un muro di confine per raccogliere milioni di dollari, con la falsa pretesa che tutti quei soldi sarebbero stati spesi per la costruzione”, ha detto in una nota il procuratore degli Stati Uniti Audrey Strauss.  “Pur assicurando ripetutamente ai donatori che Brian Kolfage, il fondatore e volto pubblico di We Build the Wall, non sarebbe stato pagato un centesimo, gli imputati hanno segretamente tramato per passare centinaia di migliaia di dollari a Kolfage, che ha usato per finanziare il suo sontuoso stile di vita.

La Casa Bianca non ha rilasciato commenti.