Morto a 95 anni il padre dell’ibuprofene

Il chimico britannico Stewart Adams, che con il suo gruppo di ricerca scoprì il principio attivo dell’ibuprofene

186

E’ morto a 95 anni Stewart Adams, l’uomo che ha legato il suo nome alla scoperta dell’ibuprofene, che fu chiamato per la prima volta RD 13621 e RB 1472 ossia al principio attivo di uno degli antidolorifici più usati al mondo da decenni.

Adams si è spento nella sua casa di Nottingham, in Inghilterra, come riferito oggi dal figlio Charles ai media britannici. Laureato in farmacia, fece la scoperta destinata a cambiare la sua vita, e a migliorare quella di milioni di altre persone afflitte da dolori reumatici o da altri fastidi, mentre lavorava in un laboratorio a Boots.

Gli occorsero però una decina d’anni per mettere a punto il farmaco e altri sette per ottenere il permesso di prescrizione dalle autorità sanitarie. Nel 2015, Adams raccontò alla Bbc d’aver avuto la prima conferma che l’ibuprofene funzionasse sperimentandolo su se stesso per curare gli effetti di una sbornia e poter poi parlare in condizioni accettabili a un convegno.