Multe più care dal 2019

Arriverà a inizio del nuovo anno l'aumento biennale degli importi delle sanzioni al Codice della Strada

497

umenteranno dal 1° gennaio 2019 gli importi delle sanzioni al Codice della Strada. La notizia arriva dall’Asaps, associazione sostenitori e amici della polizia stradale, che prevede un incremento del 2,4%. Nei giorni scorsi, infatti, l’Istat ha comunicato l’indice biennale propedeutico a quanto previsto dall’art. 195 del Codice della Strada (decreto legislativo 285/1992 e successive modificazioni ) comma 3.

Se fosse confermato l’aumento del 2,2% – stando a quanto calcolato da Asaps – i divieti di sosta semplici dovrebbero passare da 41 a 42 euro, le violazioni alle Ztl e alle corsie bus da 81 a 83, uso del cellulare alla guida da 161 a 165 euro, l’omessa revisione da 169 a 173 euro, l’eccesso di velocità di non oltre 10 km/h rispetto al limite da 41 a 42 euro, l’eccesso di velocità fra 10 e 40 km/h oltre il limite da 169 a 173 euro, l’eccesso di velocità fra 40 e 60 km/h oltre il limite da 532 a 544 euro, l’eccesso di velocità di 60 km/h oltre il limite da 829 a 847 euro. La percentuale dell’aumento delle sanzioni è ufficiale 2,2%.