Parigi: condannata la banca Ubs

Cinque ex dirigenti sono stati condannati a pene tra i sei e i diciotto mesi di prigione

101

Il tribunale di Parigi ha condannato la banca Ubs a una multa record di 4,5 miliardi di euro per riciclaggio di denaro proveniente da evasioni fiscali.

Si tratta della sanzione più alta mai inflitta dalla giustizia francese. Secondo il tribunale, la banca ha aiutato i suoi clienti ad evadere il fisco. Per anni il gruppo ha inviato in Francia i suoi commerciali per attirare clienti durante eventi mondani invitandoli ad aprire conti non dichiarati in Svizzera.

Nel dettaglio, la multa è di 3,7 miliardi di euro ai quali si aggiungono 800 milioni di danni allo Stato. “Molti dei nostri argomenti non sono stati ascoltati”, ha detto Denis Chemla, avvocato della banca.

Dal canto suo, il tribunale ha sottolineato uno “sbaglio di una gravità eccezionale”. “La frode trova la sua fonte in un’organizzazione strutturata verticalmente, sistematica e datata”, si legge nella requisitoria.

Cinque ex dirigenti sono stati condannati a pene tra i sei e i diciotto mesi di prigione e multe tra i 50mila e i 300mila euro. Il gruppo bancario ha immediatamente fatto appello. “Ubs contesta vigorosamente questo giudizio”, si legge in un comunicato.