Perugia diventa Comune Amico della Famiglia

Una certificazione di qualità che è al tempo stesso uno stimolo a sperimentare politiche, nuovi modelli organizzativi e di welfare

95

Da oggi Perugia  diventa a tutti gli effetti “Family Friendly”, una città che mette al centro le diverse necessità dei nuclei familiari oltre, naturalmente, alle politiche sociali in generale. Tanti gli spazi attrezzati dedicati ai bambini, le aree progettate per il benessere dei più piccoli e dei genitori, agevolazioni economiche che vanno dai trasporti ai costi della ristorazione, alberghi, nonchè accesso a musei e mostre.  Un risultato che è frutto di un lavoro di squadra tra istituzioni, mondo dell’associazionismo e dell’impresa che scelgono d’investire, oggi più che mai, nella qualità del proprio territorio.

Il network “Amici della Famiglia” costituisce la rete dei Comuni che a livello nazionale intendono promuovere politiche per il benessere familiare sulla base del know-how sviluppato dalla Provincia autonoma di Trento. E’ promosso dalla stessa Provincia autonoma di Trento, dal Comune di Alghero e dall’Associazione nazionale famiglie numerose. Aderire al network significa entrare a far parte di un processo culturale di avvicinamento, di sensibilizzazione e di riorientamento dell’attività delle istituzioni comunali ai bisogni e al benessere delle famiglie. La rete è un moltiplicatore di risorse e di scambi di informazioni esperienze e idee. Consente di conoscere e sperimentare nuove politiche, nuovi modelli organizzativi e di welfare.

Il riconoscimento del capoluogo umbro è la conclusione di un percorso e dell’inizio di un nuovo modo di porre la famiglia al centro delle risorse della città, non come mero oggetto di politiche sociali, ma come soggetto attivo in grado di contribuire attivamente alla costruzione della società. Un ritorno al vero ruolo dell’istituzione familiare, svuotato talvolta del suo significato e indebolito da politiche eccessivamente individualistiche. Questa mattina alla cerimonia di investitura, a Palazzo dei Priori, interverranno tra gli altri il Sindaco di Perugia, Andrea Romizi, il segretario generale dell’Anci Umbria, Silvio Ranieri, e il dirigente dell’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili di Trento, Luciano Malfer. Il Piano delle politiche per la famiglia del Comune di Perugia sarà presentato dal dirigente Area Servizi alla persona, Roberta Migliarini.