Reddito di cittadinanza: la Campania al top

Per numeri assoluti di nuclei beneficiari le prime sei regioni in classifica sono nell'ordine: Campania, Sicilia, Lazio, Lombardia, Puglia, Piemonte.

596

I nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza, circa 1.437.000 famiglie per 8,5 miliardi di spesa, si trovano al 47% al Centro Nord e per il restante 53% al Sud e nelle Isole. Per numeri assoluti di nuclei beneficiari le prime sei regioni in classifica sono nell’ordine: Campania, Sicilia, Lazio, Lombardia, Puglia, Piemonte.

Inoltre spiega la Cgia di Mestre che 3 miliardi di euro, metà della spesa per il reddito di cittadinanza, potrebbero finire nelle tasche non di disoccupati e bisognosi, ma di persone che lavorano in nero e che, quindi, non avrebbero diritto di accedere alla misura. L’Associazione degli artigiani mestrini aggiunge che la regione più a rischio è la Calabria, mentre quelle meno a rischio sono Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Veneto.

I dati, spiega la Cgia, sono stati ricavati dall’estrapolazione di dati Istat, secondo cui “in Italia ci sono poco meno di 3,3 milioni di occupati che svolgono un’attività irregolare. Se da questo numero rimuoviamo i dipendenti e i pensionati che non hanno i requisiti per accedere a questa misura (pari, in linea di massima, a 1,3 milioni di unità) coloro che pur svolgendo un’attività irregolare potrebbero, in linea teorica, percepire questa misura sarebbero 2 milioni; vale a dire la metà dei potenziali aventi diritto (poco più di 4 milioni)”.