Rinasce per quattro settimane il Muro di Berlino

Per rendere ancora più veridica la messa in scena, tutto tornerà come allora.

302

Il regista russo Ilya Khrzhanovsky ricostruirà il Muro di Berlino, a grandezza naturale, nel quartiere Mitte. L’inaugurazione del progetto, Dau: Freedom, si svolgerà il prossimo 12 ottobre. Il Muro sarà poi distrutto, con un gesto spettacolare, il 9 novembre, giorno del 29esimo anniversario dalla caduta.

Per rendere ancora più veridica la messa in scena, tutto tornerà come allora. La città sarà divisa in due e per transitare da una parte all’altra si dovrà richiedere via internet un permesso e sottoporsi agli attenti controlli di sicurezza. Il controverso progetto artistico è organizzato da Berliner Festspiele e prodotto da Phenomen Film.

Le zone interessate saranno comprese tra il Bebelplatz e Kommandantur e saranno racchiuse da un muro identico a quello costruito nel 1961. L’idea è quella di ricreare una città dentro la città, unendo la vita del quartiere a situazioni fittizie che saranno realizzate man mano. I cartelli stradali, le insegne e i lampadari saranno sostituiti con quelli d’epoca per tutta la durata del progetto artistico. Per tutti coloro che abitano o che lavorano nelle zone prescelte non ci saranno ripercussioni; infatti potranno attraversare indisturbati le barriere. In questa occasione saranno allestiti anche numerosi punti d’interesse, utilizzati per talk a sfondo storico e sociale che racconteranno influenza e conseguenze sulla città di Berlino.