Roma capitale della democrazia diretta

“Roma capitale della democrazia diretta”. lo scrive su Twitter il garante del M5S Beppe Grillo

65
Five Star Mouvement (M5S) founder Beppe Grillo delivers a speech during a meeting with M5S supporters to celebrate the new Italy's gouvernment in downtown Rome, on June 2, 2018, Giuseppe Conte was finally sworn in today afternoon at the head of an anti-establishment and eurosceptic government, ending months of uncertainty since elections in March. / AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI

Pubblichiamo l’articolo già apparso sul sito di Askanews

“Roma capitale della democrazia diretta”. lo scrive su Twitter il garante del M5S Beppe Grillo, postando il video della conferenza stampa di presentazione in Campidoglio del “Global Forum on Modern Direct Democracy 2018” con la sindaca di Roma Virginia Raggi.

All’evento, in programma nella capitale dal 26 al 29 settembre 2018, parteciperanno più di 350 partecipanti, registrati da oltre 60 Paesi di oltre 100 città, per individuare insieme criteri per processi veri e viabili di democrazia diretta basata sulla partecipazione, come ha spiegato Raggi, insieme a Riccardo Fraccaro, Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Bruno Kaufmann, co-Presidente dell’Ass.ne Global Forum on Modern Direct Democracy, l’assessora a Roma semplice Flavia Marzano e il presidente M5S della commissione capitolina Roma Capitale Angelo Sturni.

Il Forum, ha detto Raggi, “riteniamo di poterlo concludere con una Magna Carta diretta al Consiglio d’Europa, perché emani misure di stimolo sulla promozione di una partecipazione effettiva dei cittadini alla gestione della cosa pubblica”.

Il Forum sulla democrazia diretta, ha spiegato Raggi è “uno strumento che ci consente di entrare in un network di soggetti che consente di iniziare a scambiare esperienze buone pratiche sulla democrazia diretta, sulla quale stiamo lavorando molto come Roma Capitale e M5S con l’opportunità data ai cittadini di esprimersi anche oltre alla consultazione elettorale”, ha sottolineato Raggi. “L’articolo 1 della Costituzione dice che la sovranità è del popolo. Siamo convinti che i cittadini non vadano consultati ogni tot anni, poi ci si saluta per 5 anni. Riteniamo fondamentale sviluppare una consapevolezza perché si sviluppi un dialogo continuo con le persone che sono state elette, per indirizzare al meglio le attività di Governo”, ha aggiunto la sindaca