Roma: La Raggi non si arrende presto da Casalotti a Battistini in funivia

uesto quanto emerge dal rendering pubblicato da Roma Metropolitane.

337

Prende forma il progetto della funivia Casalotti-Battistini, l’infrastruttura per la quale la Sindaca Raggi vorrebbe porre la prima pietra entro fine mandato, dunque per la metà del 2021.
Un tracciato di 3,85 km con 7 stazioni, due attestamenti terminali e cinque intermedie: Battistini, Acquafredda, Montespaccato, Torrevecchia, Campus, Collina delle Muse/GRA e Casalotti/GRA. Tempo di percorrenza poco meno di 18 minuti. Questo quanto emerge dal rendering pubblicato da Roma Metropolitane.

La tipologia di impianto  è quella della cabinovia: un impianto monofune di tipo aereo a movimento continuo che sgancia la cabina dalla fune traente/portante durante l’attraversamento delle stazioni, per consentire il passaggio nelle banchine a una velocità ridotta agevolando così l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri.

Le cabine ospiteranno 10 persone, con due file di 5 posti uno di fronte all’altro, i sedili saranno di tipo individuale e reclinabili per ospitare sedie a rotelle, biciclette o passeggini. Per soddisfare la richiesta di trasporto saranno utilizzate circa 200 cabine da 10 posti ognuna.