Roma: Lo stadio si farà parola di Virginia Raggi

Sui flussi di traffico nell'area Di Tor di Valle dove è previsto il nuovo stadio della Roma il "problema c'è, Roma ne è consapevole"

180

La sindaca di Roma Virginia Raggi presentando la relazione del Politecnico sulla mobilità relativa all’impianto previsto a Tor di Valle annuncia che “lo stadio della Roma si fa e i proponenti se vogliono potranno aprire i cantieri già entro l’anno”.

Sui flussi di traffico nell’area Di Tor di Valle dove è previsto il nuovo stadio della Roma Bruno Dalla Chiara, referente del gruppo di lavoro per il Politecnico di Torino ha indicato le soluzioni: “Il problema c’è e rimane, ma si risolve con un’offerta plurimodale. Ci sono piani d’investimento che abbiamo chiesto che porteranno a essere la Roma Lido competitiva. Dalle nostre analisi si può arrivare a coprire un 58% degli spostamenti. Poi l’utenza va indirizzata ovviamente sul ferro. Questo permette di risolvere il problema. Sul Ponte Traiano? Non fa parte del progetto che ci è stato chiesto di visionare, asseconderebbe la viabilità stradale ma poi andrebbe ad intaccare il resto dell’area”

Il vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni, presente all’evento.dichiara che: “In realtà questo è solo un passaggio, che ha valore più che altro mediatico e politico, non giuridico. E’ stato anche giusto che l’amministrazione abbia voluto fare ulteriori controlli sulla mobilità del progetto, non siamo sorpresi dal risultato perché gli studi sul traffico erano stati fatti in modo professionale, criticità erano state riscontrate sulla ricaduta sulla città, non sull’impianto in sé. Parlavamo di un problema di Roma più che dello stadio in sé, la scelta di favorire il trasporto pubblico e su rotaia ci vede d’accordo. Avete visto cos’è successo con l’apertura della fermata “San Siro” a Milano, portando un aumento consistente delle presenze allo stadio negli ultimi due anni. Abbiamo in mente un’offerta sul servizio che possa favorire una presenza sul sito non solo in occasione dell’evento e questo anche dovrebbe favorire l’afflusso e il deflusso dallo Stadio. E’ interesse della Roma, non solo della città, che tutti coloro che debbano venire a vedere le partite lo possano fare nel miglior modo possibile”.