Roma: Oggi ingresso gratuito nei musei e nei siti del Comune

Come ogni prima domenica del mese torna l’ingresso gratuito nei musei civici di Roma

126

Nei Musei della Capitale sono molte e varie le mostre da visitare durante il fine settimana tra cui ai Musei Capitolini, nelle sale al piano terra di Palazzo dei Conservatori, Roma. Il racconto di 100 donne, un viaggio lungo 18 mesi alla scoperta di realtà che raccontano la diversità e le contraddizioni che animano la città; inoltre, ancora in corso, sempre ai Musei Capitolini, la mostra La Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia. Al Museo di Roma in Trastevere inaugura Memoria del Perù, una mostra fotografica con storie di conquista e migrazione che coinvolgono la società, la cultura e la geografia di un intero paese.

Ai Mercati di Traiano prosegue Mortali Immortali, tesori del Sichuan nell’antica Cina presenta reperti in bronzo, oro, giada e terracotta, databili dall’età del bronzo (II millennio a.C.) fino all’epoca Han (II secolo d.C.) provenienti da importanti istituzioni cinesi. Due le mostre in corso al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese: oltre ai quadri e carte di Vincenzo Scolamiero della personale intitolata Della declinante ombra, curata da Gabriele Simongini, è in corso La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina, sull’opera di Land Art più grande al mondo dedicata al paese di Gibellina, distrutto dal terremoto nella Valle del Belice del 1968.

Al Casino dei Principi di Villa Torlonia prosegue Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984 e alla Casina delle Civette Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata, 38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie legate ai territori lucani e alle loro tradizioni.

Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco continua l’esposizione dedicata all’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che racconta la storia professionale e personale del grande collezionista, le sue origini nel ghetto di Praga, gli anni d’oro del collezionismo internazionale fino alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. La Centrale Montemartini accoglie un’importante novità all’interno del proprio percorso museale. Grazie all’iniziativa i “Capolavori da scoprire”, il pubblico può ammirare il restauro e il nuovo allestimento del rilievo funerario di tarda età repubblicana che raffigura il fornaio Marco Virgilio Eurisace, ricco liberto di origine greca, e sua moglie Atistia.

Inoltre come ogni prima domenica del mese nei musei statali è possibile visitare

GALLERIE NAZIONALI DI ARTE ANTICA- GALLERIA CORSINI

Oltre la splendida quadreria della collezione permanente, sarà possibile ammirare le due mostre allestite all’interno della galleria

GALLERIE NAZIONALI DI ARTE ANTICA – PALAZZO BARBERINI

Oltre ai capolavori della collezione permanente del museo è possibile visitare la mostra “Il trionfo dei sensi. Nuova luce su Mattia e Gregorio Preti”

MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA

Nel museo più rappresentativo della civiltà etrusca con la sua inarrivabile collezione permanente è attualmente allestita la mostra temporanea: “Maternità e allattamento nell’Italia antica”.