Sono già state ritrovate in molte zone d’Italia e ora sono pronte a invadere l’intero territorio.
Sono due varianti di aedes, japonicus e koreicus. Pungono l’uomo di giorno, sono particolarmente moleste, mostrano una maggiore tolleranza al freddo rispetto alla zanzara tigre.

Anzi dimostrano una incredibile capacità di adattamento ai climi più rigidi e ad ambienti finora ritenuti ostili a questi parassiti in quanto riescono a deporre uova resistenti al freddo invernale.

Potrebbero, inoltre, essere vettori non solo di West Nile e Chikungunya ma anche di febbre gialla.