Seattle: la città che ha abbattuto il traffico giornaliero

Il sogno di Seattle

203

Seattle una città di 725.000 persone ha compiuto un enorme salto verso il sogno di diventare un luogo dove è facile vivere senza guidare tutti i giorni o senza possedere un’auto.

A marzo 2016, il sistema di ferrovia leggera Link ha aggiunto due stazioni, una nel quartiere di Capitol Hill e una presso l’Università di Washington. “All’improvviso, si può arrivare da Capitol Hill al centro in due minuti”, dice Keith Kyle, presidente del gruppo di pressione Seattle Subway. “Rispetto a quello a cui la gente era abituata, potresti anche teletrasportarti.”

I risultati di questo progetto, l’ultimo di una lunga serie di investimenti di trasporto di massa, sono stati notevoli e Seattle ama pubblicizzarli: dato che la città è cresciuta in termini di popolazione, aggiungendo posti di lavoro ed edifici mentre il traffico automobilistico è diminuito .

Ad affermarlo è il municipio. Dal 2006, epoca in cui la città ha iniziato a crescere, anche il trasporto leggero è aumento e dopo l’espansione più recente, il numero di utenti giornalieri è salito dell’89% rispetto all’anno precedente.

A novembre 2016, ispirati dal successo della metropolitana leggera, gli elettori di Seattle hanno approvato un’impressionante tassa di 54 miliardi di dollari per espandere ulteriormente il sistema di trasporto della regione. Tutto questo per far diventare  il sistema di ferrovie leggere grande quanto il sistema metropolitano di Washington, DC.

E grazie a questa riduzione del traffico, in 12 minuti i ciclisti possono attraversare tutto il centro città senza paura.

Cosa che ha portato più gente verso l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto.

Seattle non ha, però, bandito le auto, né lo vuole. Piuttosto, ha finalmente realizzato un sistema multimodale equilibrato, ricostruendo una città fatta per le auto in una città in cui tutti possano viaggiare senza traffico.

Anche perché meno macchine sulla strada vuol dire maggiore salute per tutti.