Spagna: il Psoe cala nei sondaggi

Fra i dati più interessanti emersi dal sondaggio emerge l’ascesa di Vox, che avrebbe per la prima volta una rappresentanza parlamentare

362

L’ultimo sondaggio realizzato da Gad3 per il quotidiano “Abc”, secondo cui in tre mesi di governo, i socialisti avrebbero perso 12 seggi a vantaggio soprattutto del Partito popolare (Pp). Dall’analisi del voto emerge infatti che la mozione di sfiducia dello scorso 1 giugno ha, in un primo momento, resuscitato il Psoe, facendolo balzare dal terzo al primo posto fra le formazioni più votate, davanti al Partito popolare (Pp) e Ciudadanos (Cs), con il 28,8 per cento dei voti e 118 deputati.

L’effetto benefico, però, è durato poco e, da giugno ad agosto, i socialisti sono passati al 27 per cento con 106 deputati. Nonostante il calo, il Psoe continua a registrare un risultato migliore rispetto alle elezioni del giugno 2016, quando alle urne ottenne il peggior risultato della sua storia recente, il 22,7 per cento dei consensi e 85 deputati.

Per quanto riguarda il resto dell’emiciclo, il Partito popolare è in aumento dal 25,6 al 25,9 per cento con 106 seggi, Ciudadanos è dato al 20,6 per cento con 68 seggi, bel lontano dal 26 per cento delle stime di gennaio, mentre Unidos Pomedos rallenta il suo declino guadagnando 3 punti percentuali, fino ad ottenere un 15,9 per cento con 43 seggi.

Fra i dati più interessanti emersi dal sondaggio emerge l’ascesa di Vox, che avrebbe per la prima volta una rappresentanza parlamentare, con una stima di voto dell’1,5 per cento che si tradurrebbe in un deputato. A mettere le ali alla formazione a destra del Pp, l’agitazione della memoria storica da parte del Psoe.