Spagna, Sanchez convoca le elezioni anticipate il 28 aprile

L'annuncio della data del voto è stato dato durante una conferenza stampa senza domande

435

Il primo ministro Pedro Sanchez ha annunciato la decisione di convocare le elezioni anticipate il prossimo 28 aprile, dopo la sconfitta subita in Parlamento sulla legge di bilancio per il 2019. Termina così la sua esperienza a capo di un governo di minoranza, iniziata circa otto mesi e mezzo fa quando, dopo aver vinto una mozione di sfiducia contro il leader popolare Mariano Rajoy, ha potuto fare il suo ingresso alla Moncloa senza passare dalle urne.

A decretare la caduta dei socialisti, i partiti indipendentisti catalani che avevano proposto di negoziare sulla manovra in cambio del diritto all’autodeterminazione, una richiesta questa che il Psoe non ha voluto accettare.

L’annuncio della data del voto è stato dato durante una conferenza stampa senza domande, a margine del Consiglio dei ministri straordinario convocato per questa mattina alle 9.00, a cui seguirà ora la riunione ordinaria del gabinetto per discutere questioni rilevanti come la riesumazione dei resti di Francisco Franco dalla Valle dei caduti e la nuova legge sull’istruzione.