Stati Uniti: chiesta la libertà vigilata per l’ultima seguace di Charles Manson

La donna fu tra coloro che parteciparono all'efferato assassinio di Leno LaBianca

112

Dopo oltre 40 anni di carcere, Leslie Van Houten, la più giovane delle seguaci del guru sanguinario Charles Manson, potrebbe tornare in libertà vigilata.

La richiesta è stata avanzata da una commissione della California, lo Stato in cui la donna oggi sessantanovenne è detenuta. A prendere una decisione finale sarà il nuovo governatore democratico Gavin Newsom, dopo che la libertà condizionale alla Van Houten è già stata negata due volte dal governatore Jerry Brown.

La donna fu tra coloro che parteciparono all’efferato assassinio di Leno LaBianca e di sua moglie Rosemary nel 1969. All’epoca aveva 19 anni. Manson, che pianificò anche l’eccidio di Cielo Drive in cui furono massacrati l’attrice Sharone Tate e alcuni suoi amici, è morto in prigione nel 2017.