Tav: la Lega contro il M5S

Il ministro Toninelli aveva annunciato una decisione entro la fine di gennaio ma i tempi rischiano di allungarsi ancora

283

Il progetto Tav continua a dividere Lega e M5s. L’analisi costi-benefici dell’infrastruttura non c’è ancora, ma spuntano i conti “paralleli” del Carroccio a dire “che l’opera va completata, che serve all’Italia, che sono maggiori i costi per sospenderla rispetto ad ultimarla”. “Va fatta”, dice Salvini, annunciando la visita a Chiomonte, “dove le forze dell’ordine vivono da mesi per difendere un cantiere della Tav spesso oggetto di violenze”.

Il ministro Toninelli aveva annunciato una decisione entro la fine di gennaio ma i tempi rischiano di allungarsi ancora, mentre l’analisi costi-benefici e’ ferma al ministero delle Infrastrutture nonostante le pressioni della Francia e dell’Unione Europea e il rischio di perdere i fondi già stanziati per l’opera.