Turismo: cresce la spesa per le vacanze invernali

Restano costanti le destinazioni nazionali: in testa il Trentino-Alto Adige poi Toscana e Lombardia.

925

Una maggiore spesa, circa 740 euro pro capite contro i 660 del 2017 (+12%), e molti più, specialmente tra i giovani, coloro che sceglieranno le mete estere, anche se la maggior parte (7 su 10) resteranno in Italia.

A scattare la fotografia delle vacanze invernali degli italiani è l’indagine di Confturismo-Confcommercio con l’Istituto Piepoli.

Aumentano, rispetto al 2017, gli italiani che trascorreranno le loro vacanze invernali all’estero, soprattutto nella fascia d’età dai 18 ai 35 anni. Il 56% della spesa in vacanze tra gennaio e marzo 2019 si riverserà su destinazioni europee. Sarà forte la crescita anche dell’Africa, trainata dall’Egitto che dopo le tensioni e gli attentati degli anni scorsi riparte alla grande puntando sul turismo. Nel complesso il 10% della spesa per i viaggi all’estero si rivolgerà verso mete africane, con un +2% rispetto allo scorso anno.

Restano costanti le destinazioni nazionali: in testa il Trentino-Alto Adige poi Toscana e Lombardia.