Un duro mese per l’Europa

Il Consiglio europeo straordinario è fissato per il 24-25 settembre.

71

Settimane intense attendono il Consiglio europeo.

Il 18 settembre si terrà una videoconferenza dei ministri del Mercato interno e dell’industria, che discuteranno di come approfondire il mercato unico.

Il Consiglio affari esteri si riunirà il 21 settembre: i ministri saranno informati sui temi di attualità e procederanno a uno scambio di opinioni sulla Libia, la Bielorussia e le relazioni tra l’Ue e l’Unione africana. Il 21-22 settembre si incontrerà il Consiglio Agricoltura e pesca.

I ministri porteranno avanti le discussioni sull’architettura verde del pacchetto di riforma della politica agricola comune. Discuteranno inoltre delle questioni agricole relative al commercio, sulla base di una presentazione della Commissione europea.

Il 22 settembre sarà la volta del Consiglio affari generali, il quale preparerà le riunioni del Consiglio europeo di settembre e ottobre. I ministri si concentreranno anche sul prossimo quadro finanziario pluriennale, sulle relazioni Ue-Regno Unito, sul coordinamento a livello di Ue delle misure contro il Covid-19 e sulle procedure a norma dell’articolo 7 relative alla Polonia e all’Ungheria.

Infine il Consiglio europeo straordinario è fissato per il 24-25 settembre. I 27 leader dell’Unione si riuniranno a Bruxelles per discutere di questioni concernenti il mercato unico, la politica industriale e la trasformazione digitale, nonché le relazioni esterne, in particolare le relazioni con la Turchia e con la Cina.