Un hotel per gli insetti.

440

 

Realizzata in Scozia una struttura che possa essere un semplice, ma ottimale, canale per il riposo, l’alimentazione, la riproduzione, per milioni di invertebrati: formiche di varie specie, coccinelle, coleotteri, blattoidei, api e farfalle.

 

Danilo Campanella

 

È scozzese la riserva per insetti più grande del mondo. Lunedì 28 marzo 2022, Highland Titles, fondazione scozzese (https://www.highlandtitles.it/la-nostra-storia/) che gestisce l’omonima riserva naturale, ha ottenuto un nuovo Guinness dei Primati per aver realizzato l’hotel per insetti più grande del mondo.

 

Nel 2019 la riserva ha avuto più di 10.000 visitatori da tutto il mondo. Come racconta il referente italiano della fondazione, Carlo Cozzetto, questo è un record inusuale, realizzato grazie al responsabile della riserva naturale, Stewart Borland, che sicuramente aumenterà la visibilità della fondazione e della riserva naturale scozzese.

 

Il team, composto da soli membri volontari, ha lavorato per 6 mesi a un “Hotel”, una struttura di 199,9 metri cubi, realizzata con abete sitka abbattuto (non venduto come legname per scopo industriale), canne di bambù, mattoni forati per edilizia, corteccia di albero e trucioli di legno, realizzando una struttura che possa essere un semplice, ma ottimale, canale per il riposo, l’alimentazione, la riproduzione, per milioni di invertebrati: formiche di varie specie, coccinelle, coleotteri, blattoidei, api e farfalle.

 

Questo, a sua volta, aiuterà a nutrire altri animali della riserva naturale come pipistrelli, ricci, uccelli e tassi. Al fine di soddisfare i severi requisiti del record mondiale, le dimensioni della struttura sono state misurate da un geometra.