Una nuova casa politica solida e accogliente

Per creare una casa politica solida e accogliente dobbiamo elaborare un nuovo pensiero ed un nuovo programma per l'Italia.

174

Si arricchisce sempre più il dibattito circa l’esigenza e la volontà di dar vita ad un nuovo progetto culturale e politico di “centro”. Chi non si riconosce nella maggioranza giallo-verde, chi crede che PD e FI non possano rappresentare l’alternativa, ha il diritto/dovere di trovare nuove forme di aggregazione e di discussione. Prima di entrare nel merito delle tante proposte fatte, è doveroso ringraziare “Il domani d’Italia” per aver ospitato i vari interventi e per aver avviato la discussione con coraggio e determinazione.

Superata la fase della costatazione dell’esigenza e della “volontà” dovremmo passare a quella dell’aggregazione. Il web e nello specifico i social ci permettono l’incontro tra persone che avvertono l’urgenza di fare rete. I social, infatti, non vanno usati solo per comunicare quanto deciso da organi precostituiti, ma vanno usati quotidianamente per fare rete e mettere insieme idee, valori e competenze. I partecipanti devono sentirsi parte integrante del nuovo progetto e non semplici elettori passivi. Solo partecipando tutti attivamente possiamo realizzare la rete dal basso.

Se aspettiamo “il leader-capo” stiamo perdendo tempo e soprattutto non abbiamo compreso la vera causa del populismo. Il secondo aspetto che vorrei evidenziare è la presenza nei comuni italiani di tantissime liste, movimenti e associazioni “civiche” che restano escluse dalle competizioni elettorali nazionali. Moltissimi amici propongono di dar vita ad una federazione, che sia in grado di mettere insieme le tante esperienze locali, pur mantenendo la propria autonomia organizzativa. Se immaginiamo tutto questo non possiamo che dar vita ad un forum (online) che permetta a tutti di partecipare alla piattaforma programmatica del nuovo progetto. E’ vero che “uniti si vince” ma uniti su cosa? Basta il richiamo all’opposizione giallo-verde? Baste dire che PD e FI non rappresentano le nostre idee? Non penso sia sufficiente.

Per creare una casa politica solida e accogliente dobbiamo elaborare un nuovo pensiero ed un nuovo programma per l’Italia.

Grazie ancora per l’ospitalità che “il domani” offre a tutti noi.