Usa: a Houston l’ultimo saluto a George Floyd.

Biden: è tempo della giustizia razziale

422

L’America intera ha seguito la cerimonia funebre in diretta tv e sui social media per l’ultimo saluto al ‘gigante buono’, Big Floyd come lo chiamavano affettuosamente gli amici.

La chiesa è la stessa in cui era stata allestita la camera ardente.

Il pastore Mia Wright aprendo la cerimonia funebre ha detto: “È l’ora di celebrare la vita di Floyd”. Per poi aggiungere: “Forse piangeremo, vivremo il nostro lutto, ma troveremo conforto e speranza”.

Una cerimonia commossa, aperta da canti gospel e abbracci nonostante i diversi inviti a mantenere la distanza sociale e a non levarsi la mascherina, e a cui sono stati invitati anche i parenti di altre vittime del razzismo e della violenza della polizia.

Alla fine della cerimonia le spoglie di Floyd sono state sepolte vicino alla madre a Pearland, un sobborgo di Houston, con una cerimonia in forma privata che visto anche un videomessaggio del candidato democratico alla casa bianca Joe Biden che dice: “L’America può fare meglio”, “non si possono voltare le spalle al problema del razzismo”. “Ora è il momento della giustizia razziale”.