Venezia: “Sogni, una scala verso il cielo”

Il 15 settembre la Giornata Italiana della Cultura Ebraica giunge alla sua ventesima edizione con il suggestivo titolo “Sogni, una scala verso il cielo”.

102

Il 15 settembre la Giornata Italiana della Cultura Ebraica giunge alla sua ventesima edizione con il suggestivo titolo “Sogni, una scala verso il cielo”. Si tratta di un tema stimolante che permette di raccontare l’ebraismo da diversi punti di vista: i sogni sono infatti una presenza costante nella storia e nei testi sacri ebraici, a partire dalla Torah (il titolo è un richiamo al famoso episodio della Genesi che ha per protagonista il patriarca Giacobbe), per continuare con il Talmud, con la tradizione mistica e fino ad arrivare a Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi, che sull’interpretazione dei sogni fondò le sue innovative terapie per le nevrosi.

L’edizione italiana è diventata negli anni una delle più importanti in Europa coinvolgendo oltre ottanta località distribuite in quindici regioni del nostro Paese, da nord a sud alle isole. L’occasione consente ad un pubblico vastissimo di avvicinare o conoscere meglio un patrimonio storico, artistico, architettonico e archeologico di indubbio interesse, che va dalle numerose Sinagoghe ai musei ebraici, dagli ex ghetti e giudecche ai siti archeologici. Il programma della giornata a Venezia punta a coinvolgere i visitatori con iniziative artistico-culturali innovative e di grande attualità che permettono di cogliere la grandezza del patrimonio “immateriale” ebraico, forte dell’eredità culturale di grandi rabbini, pensatori e intellettuali che si inseriscono nella tradizione ebraica veneziana.